Video La formazione per una coscienza dimensionale: l’individuo e la Forma

Presentazione degli scopi dell’associazione Full Awareness e dei contenuti del Canale Youtube “Outstanding Health”. Per una coscienza dimensionale. Per crescere in consapevolezza senza lasciare nulla al caso o all’ordine del giorno di chi è al potere. Affinché l’individuo torni vero Signore e Padrone della propria esistenza in tutti i suoi aspetti. Reclamiamo la libertà di Pensiero, la libertà di costituzione delle Forme Pensiero che meglio ci aggradano su questa terra e nel nostro mondo, nella nostra via di mezzo. Siamo noi al centro del nostro Universo e non permettiamo a nesssuno di sostituirci a noi nello sviluppo della nostra coscienza che è dimensionale, a più livelli: uno senza nessuno, eppure l’altro s’aggancia solo se l’attraversi.

Tutti i diritti sono riservati

 

Annunci

Le materie del corso di Pensiero: Musica e consapevolezza emotiva

sheet-music-1476239_640

Il primo livello dell’Essere, oltre “la Bistecca” (il corpo fisico che tutti vediamo), è il corpo o campo emotivo. Noi entriamo in crisi a causa della mancata gestione dei flussi di energia che vengono captati dal nostro apparato emotivo-sensoriale. Scopo dell’Insegnamento è quello di insegnare a tutti a gestire le proprie emozioni.

N.B:

Materiale a fini didattici – Contenuto Sperimentale Associazione Full Awareness in Monaco di Baviera.
Scopo dell’insegnamento: aiutare le persone a riscoprire sé stesse attraverso la gestione emotiva e dei flussi energetici attraverso le “loro” canzoni.. le loro tracce di vita!
L’attività si inquadra a un livello di Musicoterapia fatta secondo l’intendimento personale dell’autore del Blog le Cure Alternative.
L’autore si limita a esporre tecniche, contenuti e informazioni e non esercita alcuna attività coi pazienti. Non potendolo fare per legge, non disponendo dei titoli necessari.

CANALE YOUTUBE NEL QUALE SI PUBBLICANO I CONTENUTI

Outstanding Health

CONTENUTI SPERIMENTALI – LAVORI IN CORSO DI COSCIENZA

Attività di ricerca e sperimentazione nel campo delle scienze metafisiche e paranormali. Attività di ricerca e sviluppo nel campo della psicologia e delle scienze umane.

Alla ricerca degli ignoti scenari della mente umana.

Gli stati della mente quale obiettivo del corso.

Attività sui campi sottili, il sistema di credenze e l’essenza umana protetta a livello costituzionale dai diritti di libertà di espressione del proprio pensiero, del diritto alla salute, della libertà di culto e di fede, che svincola il personale sistema di credenze dal controllo dello stato e delle autorità costituite su un territorio.

Non si pongano limiti agli alti principi, alla ricerca e alla cultura.

I dialoghi, i personaggi e le forme espressive sono utilizzati a mero scopo didattico e sono frutto dell’immaginazione dell’autore. Fatti e personaggi sono puramente inventati. Costituiscono elementi del Gioco in programmazione in questo esperimento. Non si intende dare contenuto dottrinale o religioso ai fatti sovraesposti.

© TUTTI I DIRITTI, FATTI SALVI QUELLI SULLE OPERE DI TERZE PARTI (CANZONI, TESTI, OPERE LETTERARIE USATE A MERO FINE DIDATTICO SENZA LUCRO ALCUNO), SONO RISERVATI

L’USO DI OPERE DI TERZI E’ DA INTENDERSI COME CITAZIONE A FINI DIDATTICI. USO ESCLUSIVO DI NATURA PURAMENTE DIDATTICA E DI RICERCA IN AMBITO FILOSOFICO, RELIGIOSO E DELLE SCIENZE META-PSICOLOGICHE.

 

Le materie del corso di pensiero

board-2300038_640

 

Prima edizione 2017 – Settembre, Milano

Il corso di pensiero è edito dalla presente Associazione senza scopo di lucro:

Full Awareness – Monaco di Baviera – Germania SITO ASSOCIAZIONE

PROGRAMMA DELLE LEZIONI

Break-through e consapevolezza

Corso di scrittura automatica e canalizzazione di coscienza: l’ascolto di sé stessi

Silenzio e Meditazione

Protocolli disciplinari alimentari e di integrazione

Riflessologia e l’ascolto del corpo fisico quale guida universale e antenna piramidale

Salto di coscienza dimensionale

Le storie degli uomini: la vita, le opere, le rivoluzioni interiori. Cosa serve vivere e dove si arriva.

Le origini dell’uomo cosmico: da dove si viene e dove si va a finire

I vascelli dello spazio universale: i promotori di una coscienza superiore

Gli aiutanti del Paese delle Meraviglie: nel mondo sotto-sopra, quello dritto, al mondo rovesciato o capovolto.

Cenni di coscienza multi-dimensionale. Cosa fai quando non sei più nella carne. Cenni dei piani sottili

L’essere Terra e l’essere Uomo: il connubio Madre Natura-Essere Umano

Il Dio Sole nella storia dell’Umanità: il Culto della Luce nella storia dei Ribelli. La fuga dalle tenebre.

L’arcano Signore dei Secoli: Il primo Master insensibile – IL TEMPO

Il secondo Signore temporale: l’estensione spaziale. La lontananza quale mezzo di diffusione e frammentazione del seme e del messaggio universale. La creazione dei ruoli, la diffusione e la divisione del lavoro e della grande Opera Universale. Lavorare dai Vascelli di Luce per lavorare su questa terra attraverso gli animali e gli esseri umani quale specie protetta.

L’Opera del Grande Uomo. Le opere di piccoli uomini, quali strumenti di grandi Uomini.

 

© TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI

 

 

 

La manipolazione dell’Energia Creativa

esoteric-154605_640

L’attenzione e il focus sono gli strumenti di azione che l’uomo ha per essere artefice del suo futuro. Indirizzare il potere verso uno scopo specifico e delineato che incanala l’energia creativa dell’Universo, che è una energia pensante e si serve di canali pensanti, spetta a organismi dotati di un apparato creatore. L’uomo è uno di questi.

La coscienza hackerata però non permette all’uomo di fare uso di questo suo enorme potere. Se non sai di avere un potere e anzi le istituzioni a ciò dedicate (religione e politica) ti convincono di essere impotente, sarà difficile che tu uomo non ti allinei al potere precostituito e ti aggiungi all’enorme schiera dei seguaci del potere altrui, del potere precostituito.

A che gioco giochiamo?

In ogni istante hai due possibilità: metterti in gioco o entrare nel gioco di altri, precostituito e pronto all’uso. In ogni settore, sotto ogni punto di vista, nella vita puoi servirti del tuo potere creativo o di quello di altri: nell’immediato può sembrare che i vantaggi di fare uso del potere altrui sia a tuo favore ma nel lungo termine gli svantaggi possono superare di gran lunga gli apparenti vantaggi.

Pensa a tutto come a un mutuo a interessi.

Puoi decidere di avere qualcosa di costoso che oggi non ti puoi permettere attraverso l’accensione di un finanziamento oneroso. Questo atteggiamento di anticipazione del risultato spesso porta fuori dal tuo controllo n variabili che prima appartenevano alla tua sfera di libertà. Rinunci alla tua libertà per anticipare il premio del tuoi progressi e il risultato, non solo perdendo il potere futuro che ti sarebbe stato riconosciuto se avessi aspettato, ma anche pagando un prezzo implicito ben più alto rispetto al valore facciale del mutuo che andrai a rimborsare negli anni. Vi sono oneri impliciti ti cui non ti rendi conti, specie se sei giovane, immaturo e senza una idea chiara di futuro e di libertà.

Questo accade nella vita ogniqualvolta tu decida di veicolare il “denaro” – il tuo potere – attraverso sistemi di terzi e non attraverso una tua idea. Gli schiavi del nuovo millennio non sono quelli che sono in una situazione di apparente sudditanza nei confronti del padrone ma si muovono liberi nell’ecosistema in cui vivono ma con cappi energetici al collo non visibili e non evidenti all’occhio disattento. I pensieri di chi è indebitato e legato da impegni finanziari nei confronti di una istituzione bancaria o di chi è legato da un contratto di sudditanza nell’esercizio della propria attività professionale (leggi contratto di lavoro subordinato), specie nei posti dove il diritto del lavoro si è affievolito come in Italia al punto dal diventare solo come eventuale o addirittura inesistente, sono molto diversi da chi non ha questi impegni e possono portare l’individuo a una situazione di sudditanza psicologica che condiziona ogni sua scelta.

La cessione del potere della mente attraverso contratti onerosi e forzosi con gli altri membri del genere umano rappresenta la prima causa di perdita del potere dell’individuo.

Un esempio emblematico di cessione di potere individuale (rinuncia all’autodeterminazione e a vari ambiti di libertà per l’ottenimento di una serie di benefici) avviene con la stipula, alla nascita, del contratto sociale di cittadinanza col proprio Stato di appartenenza territoriale.

Lo status di cittadino, che è necessario a ogni essere evidente che venga al mondo in un certo luogo, può non essere il massimo considerando il rapporto tra costi e benefici. Ciò che andremo a pagare in tasse e contributi allo stato e alle altre istituzioni assieme ai vincoli di sudditanza giuridici imposti dal sistema entro cui entriamo da cittadini possono rappresentare il vero limite allo sviluppo della coscienza umana.

Lo Stato di generazione in generazione si sta rendendo colpevole di preparare nuove generazioni di automi che seguono un programma e un ordine del giorno che non è più nell’interesse dei singoli individui ma di un disegno ben più vasto che trascende i confini nazionali. Sulle cui scelte dovrebbe essere sempre il popolo a intervenire attraverso attività di elettorato attivo e di decisioni sovrane parlamentari e non di condizionamenti, ad esempio, di economia finanziaria che sballottano governi e Nazioni sotto la minaccia di svalutazioni e instabilità monetarie!

Il potere è ceduto a chi?

Se il canale di creazione è l’energia universale che si serve dell’uomo quale suo canale di conversione da materia informe a materia specializzata e formata( che definiamo come “materia già pensata”), cosa condiziona e limita tale sviluppo naturale delle cose?

Il calco e l’impronta.

Il calco è rappresentato dall’impronta dato dalla sostanza celebrale all’energia universale.

La mente è una forma e informa tutto ciò che passa attraverso di essa. I principi di elaborazione e le condizioni di ragionamento incidono sul risultato dei processi elaborativi e delle conclusioni dei processi logici di origine mentale.

Le Menti

Esistono livelli di menti e di pensiero.

Il primo livello, il più grande, l’aspetto macro, è la mente universale. Quella che più ci accomuna tutti è la grande mente universale del genere umano da cui artisti e inventori traggono ogni frutto attraverso la rielaborazione e il lavoro e gli sforzi di tutte le generazioni precedenti di “cercatori”.

La mente universale si serve di micro-elaboratori complessi, dotati di sentimenti e di materia organica e percettiva per funzionare: siamo noi esseri viventi. E’ attraverso la concatenazione dei punti di vista e dei punti di osservazione e delle esperienze che la mente del genere umano opera nel cosmo e lo osserva per ricreare situazioni di progressi sempre migliori e sempre superiori. Intervengono al verificarsi di un problema per la ricerca di una soluzione una serie di processi di collaborazione consci e inconsci, di cui i pool di ricerca sono solo una magra rappresentazione di ciò che accade davvero nel mondo delle energie sottili, in cui menti affini e master mind ideali, con scopi e in sintonia di scopi, si concentrano e dirigono la loro attenzione e incanalano l’energia creativa per l’ottenimento di uno scopo specifico.

L’attività di ricerca è una attività di rielaborazione di informazione e di sperimentazione delle strade intentate e residue. La si fa in pool energetici, è automatica e non richiede la collaborazione conscia di nessuno se non la volontà ideale di raggiungere uno scopo. E’ attraverso il potere dell’intenzione che si entra a far parte di un master mind a livello energetico: dirigendo la propria volontà verso un obiettivo specifico incanaliamo di diritto le energie simili e affini alla nostra frequenza rappresentata e trasmessa attraverso le parole nell’intenzione.

Per questo non ha importanza che persone che condividano gli stessi ideali si conoscano effettivamente di persona o si frequentino per portare avanti il loro progetto: l’Universo penserà a compensare gli intenti e le energie, farà una fusione delle scoperte e delle esperienze dei singoli e restituirà il risultato a coloro che saranno così furbi da avere fiducia in loro stessi e persistere sino alla fine nella ricerca della soluzione nel settore scientifico di interesse.

L’energia la si incanala col corpo e la si infonde nella materia. L’Idea si fa carne (e viene ad abitare in mezzo a noi nella materia formata e già pensata) e fa uso di un master mind universale per rielaborare l’enorme mole di informazione necessaria per l’ottenimento di un determinato risultato: una ricerca scientifica può di fatto durare millenni e restituire risultati in un istante apparentemente. E’ quello che chiamiamo successi improvvisi o istantanei. Nulla accade di colpo ma è conseguenza di una concatenazione di eventi, di scelte e di focus.

Il canale preferenziale di manifestazione per l’energia creativa è l’uomo. Ma un uomo maturo e sviluppato nelle sue capacità celebrali, che sa creare, che sa pensare, che sa di possedere speciali poteri della mente. Non un uomo che si è arreso alla complessità apparente dell’ecosistema in cui vive e si abbevera soltanto alle fonti ufficiali di informazione. Non l’uomo che teme la critica, che teme di manifestare i suoi pensieri più intimi, i suoi interessi più concreti, le sue idee, anche le più strambe, e i suoi ideali più elevati.

Un uomo che non ha paura del giudizio e che non esprime giudizio sulla materia pensata.

La materia pensata dell’uomo è egualmente degna di ogni onore, benché ancora incompleta e in fase di formazione. Dato il record storico di scoperte strepitose addebitabili alla già ampiamente dimostrata efficacia ed efficienza dell’intelligenza creativa umana non ha senso dubitare o criticare chi si impegna a perseguire il nuovo ed ad apportare un briciolo di novità nelle esistenze di tutti.

L’attività del creativo non ammette critiche. Il creativo si sottomette soltanto alla volontà dell’intelligenza superiore che a lui sovrintende e rinuncia a giudicare il frutto del suo lavoro giacché i risultati dello stesso possono persino non essere evidenti a colui che l’ha generato.

L’attività del creativo e dell’inventore è un’attività di pensiero. E chiunque cerchi di avventurarsi in un “corso di pensiero” deve capire che valore hanno i concetti appena esposti.

Ricapitolando:

  • esiste una mente universale che controlla e dirige innumerevoli menti di liberi pensatori;
  • la coscienza umana può essere hackerata dal pensiero manipolatore di chi intende trovare manovalanza per il gioco inscenato su questa terra;
  • ciascuno è dotato di una mente individuale, di un micro-processore, attraverso il quale può incanalare ogni beneficio derivante dall’uso degli strumenti e delle idee e delle informazioni offerte dalla coscienza universale: l’egregore uomo, il grande corpo o Master Mind Universale, che ci accomuna e che ci appartiene, a cui tutti ci abbeveriamo e a cui tutti ritorniamo in coscienza quando perdiamo con la morte la coscienza individuale.